A rischio il mercato comunitario del riso

Roma – “Gli accordi che l’Unione europea potrebbe stringere con India, Thailandia, Vietnam, Usa e Giappone, ovvero i più importanti esportatori di riso a livello mondiale (insieme esportano circa 27 milioni di tonnellate di riso, l’80% del commercio globale) rischiano di compromettere il commercio del riso comunitario con gravi conseguenze soprattutto sulla filiera italiana, concentrata nell’area piemontese e lombarda di Vercelli, Novara e Pavia”. Lo sostiene Luigi Bobba (Pd) in un’interrogazione ai ministri delle Politiche agricole e degli Affari europei, in cui chiede al governo “quali iniziative intende adottare, nelle apposite sedi istituzionali comunitarie, al fine di tutelare la risicoltura europea ed italiana dalle conseguenze derivanti dagli imminenti accordi”.