Accordo Simest per lo sviluppo delle pmi negli Usa

Roma – Simest, Società italiana per le imprese all’estero, ha siglato un accordo con l’American chamber of commerce in Italia (la Confindustria americana), per favorire lo sviluppo delle aziende italiane negli Usa. L’intesa vuole agevolare, in particolare, le piccole e medie imprese, spesso non perfettamente strutturate per presidiare i mercati esteri. “Daremo a Simest i servizi che si trovano con più difficoltà, insieme a informazioni doganali e riguardo eventi fieristici di nicchia”, spiega, in un’intervista al Corriere della Sera, Simone Crolla, consigliere delegato dell’American chamber of commerce. “L’obiettivo è quello di consentire alle piccole e medie imprese che hanno un prodotto forte, di nicchia, anche artigianale, spesso di eccellenza, di raggiungere non solo le grandi città ma anche un mercato più ampio”.