Aldi: è guerra nella famiglia Albrecht

Mülheim (Germania) – Gli Albrecht sono una delle famiglie più ricche e influenti della Germania. Nel 1946 i fratelli Theo e Karl hanno inventato la formula del discount con il marchio Aldi, che oggi sviluppa un fatturato di 58 miliardi di euro ed è pronta ad aprire i primi punti vendita in Italia. Ma come tutte le grandi famiglie, non è immune da faide e lotte intestine. Della questione si sta occupando da settimane la stampa tedesca, come spiega un lungo articolo di Affari&Finanza di Repubblica. L’impero sarebbe in difficoltà a causa della rivalità tra Babette, vedova di Berthold Albrecht (figlio di Theo) e Theo jr., altro figlio del fondatore e fratello di Berthold. L’ultimo capitolo della saga, che negli anni è diventata una guerra giudiziaria, è la sentenza di pochi giorni fa che vede vincitore Theo jr. In sostanza, il verdetto prevede che il potere decisionale di Babette e dei suoi cinque figli venga drasticamente ridotto. Inoltre, non esclude che nei posti cruciali possano andare manager esterni alla famiglia. Ma non finisce qui: ora i vertici di Aldi Nord (nata nel 1962 insieme alla divisione Sud) chiedono a Babette la restituzione di 120 milioni di euro. A tanto ammontano gli emolumenti annui decisi da un consiglio di gestione di una fondazione del retailer, che, però, non avrebbe potuto decidere nulla. “Berthold sarebbe felice di questa sentenza”, ha commentato Emil Huber, il più fedele collaboratore del marito di Babette.