Allevamenti bovini da carne: secondo i dati Ismea, la redditività è in miglioramento

Roma – Secondo i dati pubblicati da Ismea nell’ambito dell’Osservatorio economico della zootecnia, nel 2017 la redditività delle aziende che allevano bovini da carne è risultata migliore dell’anno precedente. Nello specifico, le aziende con una dimensione media superiore ai 550 posti stalla che ingrassano capi di razza Limousine e Charolais – nonostante i margini ancora esigui – sono passate su livelli positivi di redditività. Pur restando in terreno negativo, anche i margini delle grandi aziende che allevano bovini di razza Garonnese (più di 250 posti stalla) e di quelle più piccole che allevano Charolais e Limousine sono risultati in miglioramento rispetto al 2016. La causa principale è da ricercare in primis nella flessione del costo dell’alimentazione. Sul fronte dei ricavi, si sono rilevati determinanti i buoni risultati raggiunti nel quarto trimestre che hanno risollevato il trend dell’intero anno.