Altroconsumo attacca la pubblicità del Consorzio del prosciutto di Parma

Roma –  L’associazione Altroconsumo ha inviato una segnalazione all’Autorità garante della concorrenza e del mercato per far censurare la pubblicità del Consorzio del prosciutto di Parma in cui appare lo slogan ‘Per fortuna c’è prosciutto di Parma, poco sale, niente conservanti’. L’Associazione ribadisce infatti che la norma europea permette l’indicazione pubblicitaria sul basso contenuto di sale solo se il prodotto contiene meno di 0,12 grammi di sodio per 100 grammi. Il contenuto di sodio nel prosciutto di Parma è mediamente pari a 4,4% ogni 100 grammi.