Andrea Gentile (Assologistica): “Urge presa di posizione normativa sulla Tari”

Milano – Con una nota il presidente di Assologistica, Andrea Gentile, sollecita la presa di posizione normativa sulla Tari (tassa rifiuti) da parte del Legislatore. “I tempi sono maturi – afferma – per un definitivo chiarimento normativo sulla tassazione delle utenze industriali e logistiche, che da anni rappresenta per gli operatori del settore una sorta di gabella incomprensibile e soprattutto onerosa, visto che non solo essi sono tenuti a smaltire a proprie spese rifiuti affidandosi a imprese specializzate, ma devono anche pagare la Tari, dal momento che le amministrazioni comunali assimilano ai rifiuti urbani quanto prodotto dalle imprese, compresi i rifiuti speciali che le stesse amministrazioni non sono però in grado di smaltire. Il tutto con esborsi economici di fatto raddoppiati e sempre più insostenibili”. L’Associazione, infatti, cerca da tempo una soluzione per evitare che chi genera rifiuti speciali (bancali, imballaggi, ecc.) sia costretto a sostenere queste doppie spese.