Banfi Vintners: dopo oltre 50 anni, si conclude la partnership in Usa con Cantine Riunite-Giv

Montalcino (Si) – Dopo oltre 50 anni, si conclude la partnership tra Banfi Vintners e Cantine Riunite-Giv sul mercato Usa. Lo comunicano di comune accordo le due realtà del vino italiano, segnalando che, dal 10 giugno prossimo, i vini dei brand del colosso cooperativo emiliano passeranno in mano, per la commercializzazione negli States, a Frederick Wildman and Sons. Banfi ha iniziato a importare le etichette Riunite nel 1967, portandone il Lambrusco, nel 1976, alla prima posizione dei vini importati più venduti, un risultato successivamente riconfermato per più di un quarto di secolo. “Riunite si è sempre dimostrato un magnifico partner e auguriamo al brand un futuro di successi”, commenta Cristina Mariani-May, ceo di Banfi Vintners (in foto). “Tuttavia, dopo approfondite considerazioni rispetto ai nostri obiettivi sul lungo termine, entrambi abbiamo ritenuto fosse giunto il momento di guardare avanti. Ora, concentreremo le nostre energie sullo sviluppo e il miglioramento delle nostre proposte d’alta gamma e luxury: a partire dal Brunello di Montalcino e i Supertuscan di Castello Banfi, punte di diamante del nostro portfolio”.


ARTICOLI CORRELATI