Battuta d’arresto per la piadina romagnola Igp. Spunta una sentenza del Tar del Lazio

Forlì Cesena – Pugno di ferro tra industria e artigiani per il riconoscimento della piadina romagnola Igp. Secondo una sentenza del tar del Lazio emessa lo scorso 15 maggio – sei giorni prima che in Commissione europea approdasse il disciplinare per il riconoscimento dell’Igp – la piadina romagnola potrà essere unicamente quella prodotta nei chioschi o nei ristoranti. La notizia, comparsa su diversi quotidiani locali, spiega che la sentenza accoglieva il ricorso presentato da una piccola azienda contro il disciplinare di produzione presentato dal ministero delle Politiche agricole alla Commissione europea, e “afferma in modo perentorio la possibilità di riconoscere una reputazione tutelabile solo alla produzione artigianale”. Il ministero ora dovrà procedere alla riformulazione del disciplinare di produzione accordando eventualmente una nuova protezione transitoria.