Berkel punta su made in Italy e utenza consumer

Milano – Una nuova strategia di rilancio per Berkel, storico brand di affettatrici rilevato da Rovagnati nell’agosto del 2014. “Mese dopo mese cresciamo, anche se il marchio va ricostruito”, ha dichiarato al Sole 24 Ore il managing director, Giuliano Reas. Che ha spiegato anche: “Abbiamo deciso di rilanciare lo stabilimento di Albizzate (Va), con un investimento sul made in Italy, perché in questo distretto si concentra il 95% della fascia alta di gamma e, in un raggio di 20 Km, anche l’85% della nostra filiera di fornitura”. La strategia prevede di raddoppiare il fatturato a 10 milioni entro il 2017, attraverso l’ampliamento del mercato di riferimento e l’offerta di prodotti rivolti non più solo all’utenza professionale, ma anche al mondo consumer (con prezzi più bassi).