Cantina Valpantena Verona lancia anche in Italia l’Amarone bio ‘Ninfeo’

Quinto di Valpantena (Vr) – Si chiama ‘Ninfeo’ ed è il nuovo Amarone biologico della cooperativa Cantina Valpantena Verona. Venduto all’estero fin dal 2012, ora viene lanciato anche in Italia, segno di una nuova consapevolezza del consumatore italiano. “Sono ormai parecchi anni che ci stiamo impegnando nella valorizzazione del biologico”, spiega Luca Degani, enologo e direttore della cantina veneta. “Dopo aver affrontato il mercato estero, è arrivato il momento di scommettere su quello italiano con un prodotto creato per andare incontro alle esigenze di un consumatore sempre più attento e alla domanda di vini biologici in costante accelerazione“. L’Amarone biologico ‘Ninfeo’ nasce dalla volontà di promuovere l’attenzione al rispetto dell’ambiente, stimolando pratiche sostenibili in campo e proseguendo poi con metodi di vinificazione rispettosi delle normative e delle caratteristiche di un prodotto bio. Un vino che è frutto di una selezione delle uve autoctone Corvina, Corvinone e Rondinella poste in appassimento per circa 100 giorni e poi destinate a una macerazione sulle bucce per altri 20 giorni. La vinificazione avviene in acciaio a temperatura controllata, a seguire l’affinamento in barrique e botti di rovere, per una gradazione alcolica finale di 14,5%. Le bottiglie prodotte nell’annata 2012,  in questi giorni sul mercato, sono 5.000.

 

In foto, da sinistra, Luigi Turco e Luca Degani, rispettivamente presidente e direttore di Cantina Valpantena Verona