Ccnl della distribuzione: nessun accordo con i sindacati

Milano – Ancora un nulla di fatto nella trattativa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro della distribuzione moderna. Nella riunione di ieri tra Federdistribuzione e i sindacati non si è arrivati a nessun accordo. Lo scontro verte in particolare su flessibilità e redistribuzione oraria, con Federdistribuzione che, in una nota, si dice disposta al: “riconoscimento dell’aumento salariale richiesto dai sindacati, purché erogato in un arco di tempo adeguato, il triennio 2016-2018, ed accompagnato da misure di sostenibilità, flessibilità e produttività”. I sindacati, tuttavia, non sono disposti ad accettare le soluzioni della controparte. Il clima è, comunque, piuttosto teso e ha già portato a indire due giornate di sciopero, previste per il 7 novembre e il 19 dicembre.