Centrale del Latte d’Italia: approvato il bilancio 2016, Luigi Luzzati confermato alla presidenza

Torino – L’Assemblea degli azionisti di Centrale del Latte d’Italia ha approvato il bilancio relativo all’esercizio 2016, il primo dopo la fusione di Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno in Centrale del Latte di Torino. A livello consolidato, il Gruppo ha registrato ricavi netti consolidati pari a 117,7 milioni di euro, in aumento del 21,6% sul 2015. Per quanto attiene alle vendite, si conferma il terzo polo italiano del latte con una quota di mercato a valore del 7,3% nel settore del latte fresco ed extended shelf life, del 3,7% in quello del Uht e con posizioni di leadership in Piemonte/Valle d’Aosta, Toscana, Liguria e Veneto. Nominato nell’occasione anche il nuovo Cda, che resterà in carica per tre esercizi, fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2019. Sarà costituito da: Luigi Luzzati, Riccardo Pozzoli, Lorenzo Marchionni, Adele Artom, Piera Braja (consigliere indipendente), Antonella Forchino, Elsa Fornero (consigliere indipendente), Renato Giallombardo (consigliere indipendente), Maurizio Macchiavello, Laura Materassi (consigliere indipendente), Lorenzo Petretto, Luciano Roasio (consigliere indipendente) e Alberto Tazzetti (consigliere indipendente). Luigi Luzzati è stato confermato alla presidenza, con vicepresidenti Riccardo Pozzoli (che rivestirà la carica di amministratore delegato), Lorenzo Marchionni e Maurizio Macchiavello (Ad per l’unità operativa Clr – Latte Tigullio).