Cia: sequestrati ogni anno 60 miliardi di falso Made in Italy

Roma – 60 miliardi di euro l’anno. A tanto ammonta il business dell’agropirateria nei confronti del Made in Italy. Solo all’agricoltura, infatti, il fenomeno dei “falsi d’autore” costa oltre 3 miliardi di euro l’anno. A renderlo noto è la Cia – Confederazione italiana agricoltori – nel commentare i sequestri operati dal Corpo forestale dello Stato di formaggi e salumi spacciati come italiani. La Cia ribadisce la necessità di adottare misure reali ed efficaci per mettere un freno al fenomeno dell’ “italian sounding”, a partire da interventi finanziari, a livello nazionale e comunitario, per l’assistenza legale a chi promuove le cause. Sempre secondo la Cia, occorrono misure concrete in ambito europeo per contrastare le truffe e le falsificazioni alimentari: sanzioni più severe, un’azione più decisa per la tutela di Dop, Igt e Stg, e l’introduzione di regole chiare e affidabili sull’etichettatura d’origine.