Cina: via libera alla carne bovina italiana

Pechino (Cina) – Buone notizie dal comitato intergovernativo italo-cinese, l’organismo di cooperazione tra i due paesi a cui partecipano i rispettivi ministri degli Esteri. Il comitato, infatti, ha accelerato su alcuni dossier cruciali per il nostro export agroalimentare. Entro fine anno, Pechino aprirà le porte alla carne bovina italiana, a seguito di alcune verifiche effettuate dalle autorità cinesi nel nostro Paese. Il bando era stato introdotto nel 2001, dopo il proliferare della Bse (Encefalopatia spongiforme bovina, meglio nota come morbo della “mucca pazza”). In linea con il piano d’azione bilaterale 2017-2020, Italia e Cina hanno confermato di dare priorità ai settori dell’ambiente, dell’agricoltura, della sicurezza alimentare e dell’energia sostenibile.

In foto, da sinistra: Angelino Alfano e Yang Wi (ministri degli Esteri di Italia e Cina)