Cisl: salta fusione tra Fai e Filca. Non si celebra il congresso costituente

Roma – Si sarebbe dovuto chiamare FaiFilca il nuovo sindacato Cisl, fatto dalla fusione tra la Fai, il sindacato dell’agricoltura e dell’industria alimentare, e la Filca, che segue l’edilizia e i materiali da costruzione, dando vita a un’organizzazione sindacale tra le più grandi d’Italia e d’Europa, con circa mezzo milione di iscritti. Eppure, il Congresso nazionale costituente, in programma per ieri all’Hotel Egrife di Roma, è stato annullato all’ultimo minuto. Il motivo? La mancata approvazione da parte del Congresso straordinario della Fai dello scioglimento della categoria, propedeutico alla nascita della FaiFilca. In mattinata si è comunque svolta l’Assemblea congressuale della Filca, presieduta dal segretario generale, Domenico Pesenti, che ha visto anche la partecipazione del segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan (foto). Secondo cui la mancata costituzione di questa nuova organizzazione sindacale non mette in discussione, almeno per il momento, il grande processo di riorganizzazione interna della Cisl.