Clemens Tönnies: “La sfida del futuro è convincere le catene a pagare di più i fornitori”

Bolzano – Nel corso del simposio andato in scena per festeggiare i 20 anni dello Speck Alto Adige Igp, Andreas Moser ha chiesto a Clemens Tönnies (foto), managing director dell’omonimo colosso della carne tedesco, un commento sull’andamento dei prezzi. Un fiume in piena la risposta: “Il settore è al centro di un tiramolla politico in Germania. Se al ministero dell’Agricoltura andasse un politico avverso al nostro settore ci sarebbero conseguenze negative, ma credo che prevarrà una posizione ragionevole. Per il futuro, la vera sfida è convincere le catene di distribuzione a pagare di più i fornitori, in cambio voi potreste promettere un intervento a favore degli stipendi. Siamo in una competizione micidiale e dobbiamo sempre dare, dare, dare. Sei anni fa il mio gruppo è partito con un progetto sul benessere animale, ma senza il giusto riconoscimento economico per gli allevatori non è possibile sostenerlo. Oggi il prezzo del suino è deleterio [si parla di suini tedeschi, ndr], 1,45 euro/kg. Difficile fare previsioni esatte, ma il prezzo dovrebbe salire a 1,55/1,60 euro/kg. Perché è lì che deve andare, lo meritano gli allevatori.”