Concorso enologico nazionale dei vini Rosati d’Italia: Veneto e Puglia le regioni più medagliate

Bari – Veneto e Puglia protagonisti assoluti, come lo scorso anno, al Concorso enologico nazionale dei vini Rosati d’Italia. Promosso dall’assessorato alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, la manifestazione ha visto vincitori da otto diverse regioni. “Il vino rosato sempre più prodotto strategico di qualità in grado di competere anche sui mercati internazionali”, sottolinea l’assessore regionale pugliese Leonardo Di Gioia. Tra i premiati, si segnalano: nella categoria ‘Vini rosati tranquilli Doc – Dop’, l’oro conquistato dal ‘Cerasuolo d’Abruzzo Dop Superiore “Omen” 2014’ della cantina abruzzese Citra; tra i ‘Vini rosati tranquilli Igt – Igp’, il ‘Terre siciliane Igp Rosato “C’D’C’ Cristo di Campobello” 2014’ dell’azienda siciliana Baglio del Cristo di Campobello; nella categoria ‘Vini rosati frizzanti Doc –Dop’, vince l’emiliana società agricola Garuti Dante, Elio e Romeo con il ‘Lambrusco di Sorbara Dop Rosato vino frizzante secco “Rosa” 2014’; tra i ‘Vini rosati frizzanti Igt – Igp’ oro al ‘Puglia Igt Rosato vino frizzante “Mare Mosso” 2014’ della cantina Torrevento; nella categoria ‘Vini rosati spumanti Doc – Dop’, premiato il veneto ‘Bardolino Doc Chiaretto vino spumante brut 2014’ dell’azienda agricola Benazzoli Fulvio ; infine nella categoria ‘Vini rosati spumanti Igt e Vsq’ assegnata la medaglia d’oro al ‘Manzoni moscato vino spumante di qualità dolce rosato 2014’ della società agricola Ca’Salina di Bortolin Massimo e Michele.