Conserve Italia: la movimentazione ferroviaria toglie dalle strade 3.375 tir all’anno

San Lazzaro di Savena (Bo) – A 25 anni di distanza dall’avvio di un sistema di trasporto multimodale, che coniuga cioè il trasporto su gomma a quello su rotaia, Conserve Italia traccia un bilancio dei benefici derivanti da questa scelta sostenibile, che interessa oggi il 19% dei prodotti alimentari movimentati da Conserve Italia con i marchi Cirio, Valfrutta, Yoga, Derby Blue e Jolly Colombani. Una percentuale altissima se si considera che, in Italia, il 94% delle merci sono ancora movimentate con i tir, e che permette alla cooperativa bolognese di togliere dalle strade italiane circa 3.375 camion all’anno, impedendo così il rilascio nell’atmosfera di 4mila tonnellate di Co2. “Siamo tra i pochi in Italia ad aver adottato questa politica, e lo facciamo innanzitutto per assolvere alla nostra mission di Gruppo cooperativo che fa della sostenibilità ambientale e sociale uno dei cardini della sua azione”, spiega il direttore generale di Conserve Italia, Pier Paolo Rosetti. Alle 87.750 tonnellate di merce che viaggiano in Italia si aggiungono le 46mila trasportate in multimodalità verso l’estero, di cui 17mila verso la Francia, dove nel 2019 si attende un ulteriore incremento del 35% del trasporto su rotaia. Annunciata, per l’anno in corso, anche l’introduzione di altri due camion a metano liquido (in aggiunta ai due già attivi) per un trasporto ‘green’ anche dove la multimodalità non è praticabile.


ARTICOLI CORRELATI