Coop contro la costruzione di un supermercato Esselunga a Mantova

Mantova – Il terreno dello nuovo scontro  tra Coop ed Esselunga è, questa volta, Mantova. Il casus belli è il nuovo punto vendita che la catena distributiva di Bernardo Caprotti, dovrebbe costruire nell’area dell’ex palasport di Porta Cerese. A tuonare contro il progetto è il presidente di Coop Nordest, Marco Pedroni (candidato numero uno a sostituire Vincenzo Tassinari alla guida di Coop Italia), che, secondo quanto riportato dalla Gazzetta di Mantova, avrebbe definito il progetto “uno schiaffo ambientale alla città”, aggiungendo che sussisterebbero gravi difetti nell’iter autorizzativo. L’area al centro del dibattito era di proprietà della Lega delle cooperative, che aveva a sua volta ipotizzato la costruzione di un punto vendita, abbandonando poi il progetto. Il terreno è stato quindi venduto alla Victoria srl, la società che ora sta progettando il nuovo Esselunga, di proprietà di Sergio Sernesi. Che ha difeso l’iniziativa, dichiarando alla Gazzetta di Mantova, di aver acquistato il terreno con il progetto del supermercato già approvato e di possedere tutte le autorizzazioni necessarie.

Nella foto l’ex palazzetto dove dovrebbe sorgere il nuovo punto vendita Esselunga