Crai: nel 2011, fatturato pari a 4,4 miliardi di euro

Milano – Nel 2011 Crai, grande realtà della distribuzione, ha registrato un incremento del fatturato grandi marche pari al 4% rispetto al 2010, consolidando un fatturato alle casse di 4,4 miliardi di euro. Per il 2012 punta ad un incremento del fatturato del 6%.  I dati sono stati comunicati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta questa mattina a Milano.

Nel 2011 sono stati aperti 200 nuovi punti vendita, raggiungendo un totale di 2.900 negozi, di cui fanno parte anche quelli dedicati alla cura della persona e della casa. Che, dalla prossima settimana utilizzeranno il marchio Crai. Nello specifico, il 75% della rete è composta da supermercati, superette e negozi tradizionali e il 25% è costituito da negozi specializzati. A crescere, nel 2011, sono stati però i punti vendita di piccola e media superficie.

Sul fronte della private label, i prodotti a marchio Crai sono più di 1.525 e le vendite rappresentano il 16,1% del fatturato aziendale. Crai risulta essere la marca più venduta, leader in oltre il 50% delle categorie merceologiche.

Infine, per quanto riguarda il presidio all’estero, nel 2011 Crai è entrata in Albania con il polo ‘Ama Crai Est’ aprendo una superette di 350 mq a Scutari e un supermarket di 900 mq a Bushat. E’ prevista, a breve, l’apertura di un terzo punto vendita. Nella foto: da sinistra: Giuseppe Parolini, GianGiacomo Ibba, Piero Boccalatte e Marco Bordoli (ML)