Crefis: in novembre cala il prezzo dei suini e aumenta la redditività dei prosciutti

Mantova – In novembre, secondo l’ultimo report pubblicato dal Crefis, il prezzo medio mensile dei suini da macello pesanti di 156-176 kg, quotati alla borsa merci di Modena, è sceso del -0,2% rispetto ad ottobre, attestandosi a 1,701 euro/kg. Positiva la variazione tendenziale, pari al +7,6%. La redditività della fase d’allevamento è tornata a migliorare, seppur in maniera blanda, rispetto al mese precedente (+0,2%). Positivo anche il confronto rispetto allo scorso anno (+9,1%). Nell’ultimo mese, l’aumento dei prezzi dei lombi ha contribuito all’aumento della redditività della fase di macellazione, cresciuta del +1,2% rispetto ad ottobre. Resta negativa la variazione tendenziale: -13,9%. I prezzi delle cosce fresche per crudo tipico quotate dalla Cun tagli sono scesi a 5,415 euro/kg per la tipologia pesante (-0,9%) e 5,050 euro/kg per quella leggera (-1,2%). In termini congiunturali, la redditività dei prosciutti di Parma Dop è migliorata del +0,8% nel caso delle cosce leggere e del +0,5% per quelle pesanti. Stesso andamento si è verificato anche per i prosciutti non tipici: +2,1% per la coscia leggera e del +2,7% per quella pesante. Rispetto allo scorso anno, la redditività dei prosciutti stagionati è peggiorata sia per quelli Dop (-10,4% per i prosciutti pesanti e -14,4% per quelli leggeri) che per le produzioni non tipiche: -15% per il prosciutto pesante e -10,6% per quello leggero.