Efsa: entro il 2020 l’indicazione di una dose giornaliera di zuccheri aggiunti

Parma – Entro il 2020 l’Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) pubblicherà un parere sul consumo quotidiano di zuccheri aggiunti agli alimenti. Uno studio richiesto da Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia, che intende stabilire su base scientifica un valore limite per l’esposizione quotidiana agli zuccheri aggiunti di qualsiasi provenienza, che non sia associato a effetti negativi sulla salute. Saranno presi in considerazione: saccarosio, fruttosio, glucosio, idrolizzati di amido come sciroppo di glucosio, sciroppo ad alto contenuto di fruttosio e altre preparazioni zuccherine consumate da sole o aggiunte nel corso della preparazione e produzione degli alimenti. Gli effetti nocivi sulla salute da considerare riguarderanno peso corporeo; intolleranza al glucosio e sensibilità all’insulina; diabete di tipo 2; fattori di rischio cardiovascolare e carie dentale. Nella valutazione l’Efsa studierà la popolazione sana in generale, compresi bambini, adolescenti, adulti e anziani. Il parere sarà di riferimento per gli Stati membri nello stabilire raccomandazioni per il consumo di zuccheri aggiunti e nel predisporre linee guida per una sana alimentazione.

In foto: l’annuncio del nuovo mandato

Tags: , ,