ESCLUSIVA
Coop: nuova società di service per l’export

Bologna – La lettera ‘ufficiale’ – indirizzata a tutti i fornitori – è datata 18 maggio (clicca qui per leggerla, ndr). Ma fa seguito a una prima comunicazione del 30 marzo. A firmarla è Domenico Brisigotti, neo direttore commerciale della divisione Extralimentare di Coop Italia. Il colosso ha da poco varato una nuova organizzazione. In sostanza, è venuta meno la direzione del prodotto a marchio, la cui gestione è stata inglobata nelle due divisioni: quella Alimentare e quella Extralimentare, che vede a capo per l’appunto, lo stesso Brisigotti, come da comunicazione inviata ai fornitori il 30 aprile (clicca qui per leggerla, ndr). Il progetto prevede la creazione di una nuova società denominata Coop Italian Food Spa, società il cui pacchetto azionario è interamente detenuto da Coop Italia e che è, al tempo stesso, associata a Coop Italia alla pari delle Cooperative che operano sul territorio nazionale. E che vede alla guida proprio Domenico Brisigotti.
La comunicazione del 18 maggio ai fornitori precisa che sono in via di definizione “il modello di business, organizzazione e funzionamento della nuova company”. Con l’obiettivo, nel giro di poche settimane, di riuscire a illustrare compiutamente come si intende operare nei confronti dei potenziali interlocutori esteri e come si possa invece collaborare con l’industria italiana. Ma non solo. Coop Italia ha già attivato – si legge nella nota – una fitta rete di contatti soprattutto in Asia, riscontrando grande interesse che, scrive Domenico Brisigotti, “…contiamo si traduca a breve in business”. In sostanza risulta essere sottoscritto un accordo con una società ubicata a Hong Kong, con la quale sono in via di attuazione i primi test di mercato. Oltre ad aspetti di tipo strategico, la lettera contiene anche alcune ‘istruzioni per l’uso’ di tipo operativo.