Esordio ufficiale a Milano del Codice Citra Wine Team

Milano – Debutto ufficiale, venerdì 24 novembre, in una degustazione indirizzata a stampa e operatori tenutasi presso i Chiostri di San Barnaba a Milano, per il nuovo Codice Citra Wine Team. Un gruppo che vede al suo vertice il noto enologo Riccardo Cotarella, a cui si affiancano tre importanti tecnici come Davide Dias (direttore tecnico), Lino Olivastri (enologo e responsabile R&D) e Ludovica Crugnale (enologa), che insieme coordineranno uno staff composto da tutti gli enologi e agronomi delle nove cantine associate a Codice Citra. L’inizio dell’attività del nuovo Wine Team di Codice Citra sta dando già i primi interessanti risultati, come evidenziato dallo stesso Cotarella durante la degustazione del primo frutto di questo progetto vitienologico, una “prova di botte” appena prelevata dalla cantina del Montepulciano d’Abruzzo 2017: “Sono vini che testimoniano la straordinaria crescita qualitativa fatta dalla cooperazione vitivinicola italiana. La cooperazione oggi non solo rappresenta un indispensabile elemento nell’economia enologica del nostro Paese ma anche un modello di impresa che spesso, molto di più di tante aziende private, è in grado di essere dinamica, di fare ricerca, di valorizzare le risorse umane, di essere straordinario strumento di valorizzazione dei nostri territori vitivinicoli”. Le altre etichette firmate Codice Citra protagoniste della serata sono state il Pecorino Spumante Brut, il Montepulciano d’Abruzzo ‘Caroso’ e il Montepulciano d’Abruzzo Riserva ‘Laus Vitae’.

 

In foto, un’istantanea della degustazione: il presidente di Codice Citra, Valentino Di Campli, introduce la serata che ha visto ospiti, da sinistra, Marco Sabellico, giornalista del Gambero Rosso, l’enologo Riccardo Cotarella e Attilio Scienza, il più noto ricercatore vitienologico italiano.