Esselunga/Coop: possibile soluzione per l’area dell’ex Consorzio agrario di Modena

Modena – Nuovo capitolo della vicenda vede contrapposti Coop ed Esselunga, per i rispettivi progetti legati all’area dell’ex Consorzio agrario di Modena. La possibile soluzione alla querelle arriva dal Comune che ha proposto una divisione dell’area in tre zone, ciascuna di competenza di una delle diverse proprietà: Esselunga, Coop Estense e Comune di Modena. Una soluzione non semplicissima da attuare, ma che potrebbe mettere la parola fine alla vicenda che ha visto contrapposti i due colossi distributivi, con i relativi strascichi giudiziari. Coop Estense era stata condannata dall’Antitrust a pagare 4,66 milioni di euro, per abuso di posizione dominante, nel tentativo di ostacolare la costruzione di un punto vendita nell’area, provvedimento che era stato annullato da una sentenza del Tar del Lazio, lo scorso agosto.