ESTERI
Ad aprile crolla l’interscambio commerciale Italia- Russia. In crescita solo l’agroalimentare

Mosca (Russia) – Ad aprile, il volume degli scambi commerciali tra l’Italia e la Federazione russa segna un drastico -51,7% rispetto allo stesso mese del 2015. Come evidenziano i dati dell’istituto di statistica moscovita Rosstat, divulgati dal portale Eurasiat’x, le principali note negative provengono dai settori arredamento/edilizia e meccanica, che calano rispettivamente del 27,3% e del 22,5% sul 2015. In controtendenza, nonostante le sanzioni, il comparto agroalimentare e bevande. Che segna un +9,6% rispetto ad aprile 2015, portando l’Italia dalla 12esima all’ottava posizione nella classifica dei paesi fornitori. La meccanica, settore di punta delle esportazioni italiane, rimane nettamente in territorio negativo. Si registra invece una crescita delle importazioni russe dall’Italia nei seguenti settori: semilavorati (+0,1%), moda e accessori (+5,7%), chimica e farmaceutica (+8,5%), metalli comuni (+17,4%), mezzi di trasporto (+51,1%).