ESTERI
Il Brasile blocca le scorte di prosciutto e di parmigiano alla nazionale italiana di calcio

Rio de Janeiro (Brasile) – Nella giornata di ieri, buona parte delle derrate alimentari che la spedizione azzurra, sbarcata a Rio De Janeiro per la Confederations Cup, aveva portato dall’Italia, è stata momentaneamente sequestrata alla dogana dell’aeroporto Tom Jobim di Rio de Janeiro. Lo stand by è legato a questioni burocratiche: per importare in Brasile alcuni alimenti stagionati, sono necessari alcuni importanti documenti. Se per olio, pasta, pelati e vino non ci sono stati problemi, lo stop è invece arrivato per prosciutto crudo e cotto, bresaola e parmigiano. I canali della diplomazia italiana si stanno già muovendo per sbloccare la situazione, visto che le scorte giacciono in un container in attesa di essere “liberate”.


ARTICOLI CORRELATI