ESTERI
Cala del 40% l’import di prodotti da forno in Russia

Mosca (Russia) – Benché non siano inclusi nella lista dei prodotti sottoposti a embargo, tra gennaio e luglio 2015 l’import di prodotti da forno in Russia è calato del 40%, scendendo a 55mila tonnellate rispetto alle 97mila dell’analogo periodo nel 2014. È quanto rivela l’ufficio Ita/Ice di Mosca, che spiega come la flessione sia dovuta alla forte svalutazione del rublo. “Le preferenze dei consumatori russi si stanno spostando verso prodotti locali. Ciò è dovuto alla svalutazione della moneta nazionale che riduce la capacità della spesa dei russi, inducendoli a scegliere prodotti dolciari più economici”, commenta Elizaveta Nikitina, direttore esecutivo del Confectionery Market Research Center. Germania, Polonia e Italia forniscono il 57% dei prodotti da forno d’importazione sul mercato russo.