ESTERI
Canada: pubblicate le nuove linee guida alimentari. I formaggi relegati in secondo piano

Ottawa (Canada) – Il governo canadese ha pubblicato una versione preliminare della Canada’s Food Guide, documento di riferimento del ministero della Sanità canadese (Health Canada) che contiene le raccomandazioni ufficiali sui prodotti alimentari da consumare per una dieta salutare. In attesa della versione definitiva, che sarà pubblicata nel corso del 2019, la bozza suggerisce diversi cambiamenti rispetto all’ultima versione del 2007, che suddivideva gli alimenti in quattro grandi gruppi (frutta e verdura, carne e sostituti, cereali, latte e sostituti), attribuendo a ciascuno un numero di porzioni giornaliere consigliate. La nuova guida prevede che i due gruppi di alimenti “latte e sostituti” e “carne e sostituti” siano riuniti in un solo gruppo più generale definito “alimenti proteici”. Il numero di gruppi passa quindi da quattro a tre, e sparisce anche il numero specifico di porzioni consigliate. La nuova guida si limita a raccomandare una dieta variata, ricca di frutta e verdura e di alimenti integrali e proteici. A darne notizia è l’Ice, che spiega: “L’impatto di questi cambiamenti potrebbe farsi sentire sul mercato alimentare a medio e lungo termine. In effetti, la guida è un documento di riferimento per diverse istituzioni pubbliche e private, e incide sui menù delle mense soprattutto in ospedali, scuole e asili. Con un’attenzione maggiore attribuita alle proteine vegetali, il consumo di latticini potrebbe diminuire, con conseguenze negative per i produttori locali e gli importatori di formaggi”. In risposta alle reazioni immediate dell’industria lattiero casearia canadese, Health Canada ricorda che la bozza pubblicata è preliminare e che la nuova guida continuerà a raccomandare ai canadesi di bere latte, mangiare yogurt magro e formaggi a basso contenuto di grassi e di sodio.

Tags: , ,

ARTICOLI CORRELATI