ESTERI
Carrefour: il bilancio del primo semestre

Parigi (Francia) – Carrefour ha chiuso il primo semestre con una perdita netta (prevista) di 861 milioni di euro, legata agli oneri una tantum derivanti dalla ristrutturazione della società. Al netto delle voci straordinarie, l’utile rettificato sarebbe pari a 131 milioni di euro. Nel semestre le vendite hanno raggiunto quota 41,4 miliardi di euro, in aumento dello 0,7% a parità di perimetro, grazie ai trend commerciali favorevoli del secondo trimestre. Alexandre Bompard, presidente e amministratore delegato, dichiara: “Dopo sei mesi di intensa attività, il piano Carrefour 2022 (leggi qui) sta già fornendo significativi progressi in un numero molto ampio di aree, tra cui lo sviluppo dell’offerta omnicanale, una proposta commerciale rinnovata, riduzione dei costi e partnership strategiche che attestano l’attrattività del Gruppo: la performance del primo semestre segna un netto miglioramento, con aumento dei ricavi operativi ricorrenti a tassi di cambio costanti e forte crescita della generazione di cassa, a dimostrazione che il modello di business è sotto controllo”. La società ha reso noto che la performance francese è rimasta stabile durante il periodo, anche se l’utile operativo si è attestato in calo a causa delle pressioni sui margini e alle dinamiche di mercato. L’Italia si mantiene sotto una forte pressione competitiva, ma nel secondo semestre Carrefour confida di accelerare la crescita, grazie anche alla partnership con Vegé Group e Pam (leggi qui).


ARTICOLI CORRELATI