ESTERI
Cresce in Russia la produzione lattiero casearia (+10,8%)

Mosca (Russia) – Gli effetti dell’embargo sui prodotti agroalimentari continuano a modificare il tessuto produttivo russo. Dopo il blocco delle importazioni dall’Ue, infatti, le produzioni interne lattiero casearie sono cresciute del 10,8%, secondo i dati comunicati dall’ufficio Ice di Mosca. In particolare, il solo comparto formaggi ha registrato una crescita del 28,8%, mentre il caglio secco ed il burro hanno raggiunto rispettivamente il 34,6% e il 7,8%. Scesa del 19,5%, invece, la produzione di latte in polvere e panna. I prezzi medi al dettaglio per il latte pastorizzato, a partire dall’inizio dell’anno, sono aumentati del 5,2%, quelli del burro del 7,9% e dei formaggi del 6,3%.