ESTERI
Ebola minaccia il cioccolato. I prezzi lievitano. E i “big” rispondono

Costa d’Avorio – L’emergenza Ebola fa tremare anche il mondo del cioccolato, che vede lievitare i prezzi della materia prima. Mentre i leader internazionali del settore si mobilitano per raccogliere fondi e prevenire il contagio. In Costa d’Avorio, responsabile della produzione di circa 1,6 milioni di tonnellate di cacao l’anno (il 33% del totale nel mondo), si è passati da una media di 2000-2.700 dollari a tonnellata a circa 3.400, per stabilizzarsi attorno ai 3.100 dollari nelle ultime settimane (fonte Ansa). Una situazione che preoccupa non poco i big del cioccolato, tanto che la World cocoa foundation (Wcf) ha avviato una sottoscrizione tra i suoi 115 membri per ottenere donazioni da devolvere attraverso la “Cocoa industry response to Ebola initiative”. I giganti del cioccolato Barry Callebaut e Nestlé, dal canto loro, hanno già avviato corsi di prevenzione per tutti i dipendenti sul posto.