ESTERI
Il governo inglese accusato di ‘insabbiare’ l’impatto della Brexit sul prezzo degli alimenti

Londra (Uk) – Il governo inglese è sotto accusa per aver scelto di non divulgare i risultati di uno studio realizzato dal ministero dell’Ambiente, dell’alimentazione e degli affari rurali (Defra) sull’impatto che l’uscita dall’Unione europea avrà sul prezzo dei generi alimentari nel Regno Unito. Perché? “La prematura diffusione di queste informazioni potrebbe seriamente confondere i cittadini e non è nell’interesse pubblico”, è stato il commento ufficiale rilasciato dal Defra. Maggiori informazioni non sono trapelate neanche quando Unite, la maggiore associazione di produttori agroalimentari del Regno Unito, si è rivolta direttamente al Ministero per avere delucidazioni. “Se il governo è a conoscenza che la Brexit avrà ripercussioni sui prezzi degli alimenti, allora hanno il dovere di dirlo a tutti e non fingere che non ci sia un problema”, ha commentato Julia Long, rappresentante di Unite, che ha sottolineato l’impegno di tutta l’associazione “affinché il report venga pubblicato”.