ESTERI
Nestlé sigla un accordo con la Mongolia per la produzione del latte

Vevey (Svizzera) – Nestlé, multinazionale specializzata nella produzione di prodotti alimentari, ha siglato un accordo di cooperazione con il governo di Hulunbeier, nella Regione autonoma della Mongolia Interna, con l’obiettivo di creare una nuova realtà zootecnica dedicata esclusivamente alla produzione di latte e derivati. L’accordo prevede l’insediamento nella contea di Old Barag Banner di 2mila capi in lattazione per la fine del 2013 e rappresenterà il secondo polo produttivo del latte dopo quello inaugurato nel 2007 a Banner Ergun. La nuova struttura di Nestlé si prefigge di andare incontro alla crescente domanda di latte da parte dei consumatori cinesi. Il latte verrà acquistato da 25mila allevatori locali e fornirà loro un reddito complessivo giornaliero pari all’equivalente di circa 500mila franchi svizzeri (417mila euro). Questi allevatori forniranno latte fresco ai tre stabilimenti Nestlé del Paese, utilizzati per produrre latte in polvere, condensato ed evaporato e alcuni formaggi, sempre per il mercato interno. La rete di raccolta del latte Nestlé si articolerà su cinquantaquattro centri di ritiro, dodici dei quali refrigerati. (ST)


ARTICOLI CORRELATI