ESTERI
Produttori dolciari russi chiedono l’abolizione dei dazi sui derivati del cacao

Mosca (Russia) – I produttori dolciari russi si sono rivolti alle Autorità per chiedere l’abolizione dei dazi doganali sui derivati del cacao – oggi pari al 3-5% – in quanto la capacità di trasformazione degli impianti russi non sarebbe sufficiente rifornire l’industria dolciaria nazionale. Nel 2014 il Paese ha prodotto 3,4 milioni di tonnellate di dolci, di cui il 35% rappresentato da cioccolato e prodotti a base di cacao. E sempre l’anno scorso sono state importate 116mila tonnellate di derivati del cacao, di cui 60mila tonnellate di fave di cacao per la trasformazione. A maggio 2015 i prezzi del cioccolato in Russia sono cresciuti del 32% e quelli dei cioccolatini del 24,8%. Aumentato dal 30 al 60% anche il prezzo delle materie prime: latte, zucchero, cacao e derivati.