ESTERI
Quotazioni di frumento e mais: le stime dell’Usda

Roma – Le quotazioni di mais e frumento sono tornate a crescere, guadagnando quasi il 3% dopo la pubblicazione delle stime, la scorsa settimana, da parte del dipartimento Usa per l’Agricoltura (Usda). Le cifre più allarmanti tra quelle diffuse dall’Usda, riguardano gli Stati Uniti, in difficoltà ancora per la terribile siccità che ha danneggiato e continua a danneggiare le coltivazioni. A causa dell’aridità del terreno, le semine invernali di grano appaiono molto deludenti, coinvolgendo appena 41,82 milioni di acri (16,92 milioni di ettari). Meglio del temuto stanno, invece, andando i raccolti di soia. La stima sulle scorte finali Usa tuttavia, benchè alzata del 3,8% rispetto a un mese fa, rimane la più bassa da nove anni (135 milioni di bushel). E per la prima volta gli Stati Uniti verranno scalzati dal vertice delle classifiche dei maggiori produttori ed esportatori mondiali: il nuovo numero uno è il Brasile, con un raccolto da primato di ben 82,5 milioni di tonnellate di semi di soia.

 

(ST)