ESTERI
Sial 2014: sequestrato falso parmesan

Parigi – “A poche ore di distanza dall’apertura di Sial a Parigi, il Consorzio del parmigiano reggiano”, si legge in una nota diffusa dall’Ente, “ha chiesto l’intervento delle autorità francesi ed ha ottenuto il sequestro di ben sette prodotti riportanti o evocanti le denominazioni che appartengono in modo esclusivo alla Dop italiana”. Come accaduto un anno fa all’Anuga di Colonia, in Germania, dove erano stati sequestrati asiago e parmesan contraffatti, di provenienza extra Ue. Dura la reazione del Consorzio: “Paradossalmente – sottolinea il presidente, Giuseppe Alai – anche in queste grandi vetrine internazionali si registrano forme di contraffazione e usurpazione del nome del nostro prodotto, applicato nei modi più fantasiosi ad altri formaggi o a prodotti che possono contenere parmigiano reggiano, ma che in alcun modo possono fregiarsi del suo nome o di altre diciture evocative o, ancora, della denominazione “parmesan”, anch’essa in uso esclusivo al nostro prodotto”. L’intervento del Consorzio del parmigiano reggiano è avvenuto sulla base della legislazione europea, che prevede l’obbligo di tutela delle Dop “ex officio” in tutti gli Stati membri.

Foto: immagine di repertorio di falso parmesan, diffusa dal Consorzio di tutela del parmigiano