ESTERI
Vino biologico: pesticidi nelle bottiglie

Parigi – Anche nel vino biologico è possibile trovare residui di pesticidi. A rivelarlo è una ricerca di Ufc, Que Choisir, associazione di consumatori con sede in Francia che ha analizzato un campione di 92 vini d’oltralpe, dai 2 ai 15 euro, riscontrando la presenza di pesticidi multipli, taluni perfino proibiti dalla legislazione francese, in ogni bottiglia esaminata. Sia che fosse proveniente da agricoltura convenzionale o biologica. Per quanto ogni residuo rilevato sia sotto il limite massimo consentito (Lmr) ammesso dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), è ancora in fase di definizione una metodologia di controllo europeo per il cosiddetto “effetto cumulativo” dei pesticidi e dunque una plausibile valutazione del rischio per l’organismo umano.