ESTERI
Sainsbury: vendite in calo nel secondo trimestre

Londra (Uk) – Vendite in calo per il retailer inglese Sainsbury. Nel secondo trimestre, da luglio a settembre, le vendite sono calate complessivamente dello 0,8%; flessione ancora più pesante se si includono anche i carburanti (-2,3%). L’apertura di 23 convenience store e due supermarket, nel periodo considerato, hanno permesso di tamponare le perdite. A rete costante, infatti, la situazione è addirittura peggiore: -2,8%, carburanti esclusi e -4,1% con l’inclusione dei carburanti. Complessivamente, il primo semestre si chiude in calo del 3,4% a rete costante (carburanti inclusi). Un trend negativo che il Ceo del Gruppo, Mike Coupe imputa all’estrema competitività del mercato e alla deflazione nel settore alimentare, dovuta a forti investimenti sull’attività promozionale da parte dei competitor, unita al momento di mercato favorevole per le commodity.