Esuberi alla Castelfrigo: Susanna Camusso incontra i lavoratori, domani a Castelnuovo Rangone (Mo)

Castelnuovo Rangone (Mo) – Susanna Camusso, segretario generale nazionale della Cgil, incontrerà domani, 4 novembre, i lavoratori delle cooperative Work Service e Ilia D.A. in appalto presso la Castelfrigo di Castelnuovo Rangone (Mo), azienda di lavorazione delle carni suine. Da ben 12 giorni i dipendenti delle due cooperative presidiano lo stabilimento, per protestare contro la procedura di licenziamento avviata per 75 soci-lavoratori. Oltre a Camusso sarà presente anche Ivana Galli, segretario nazionale del sindacato agroindustria Flai/Cgil. L’obiettivo, spiegano dal sindacato, è portare la solidarietà della Cgil e discutere con i lavoratori della difficile situazione che stanno attraversando, dopo il mancato accordo sulla gestione dei 75 esuberi dichiarati dalle cooperative, che si sono rifiutate di accogliere qualsiasi altra proposta alternativa ai licenziamenti avanzata dal sindacato. Nei giorni scorsi i lavoratori hanno dato vita anche a un corteo per le strade del centro di Castelnuovo (foto) e incontrato il sindaco, oltre ai rappresentanti dell’ispettorato del lavoro. La procedura di licenziamento collettivo è stata avviata lo scorso 9 giugno, quando le due cooperative (Work Service e Ilia D.A.) hanno annunciato alle organizzazioni sindacali la chiusura di due linee di produzione da parte dell’azienda committente Castelfrigo. Il 13 ottobre c’è stato poi un incontro fra sindacati e cooperative sulla procedura di licenziamento, che si è però concluso con un mancato accordo, dando così il via alla mobilitazione dei lavoratori.