Expo 2015: Presentato a Verona il padiglione “Vino, a taste of Italy”

Verona – Ha avuto luogo ieri, nel Palaexpo di Veronafiere, la presentazione del Padiglione vino a Expo 2015. Una tappa del lungo road show che ha visto i vertici di Vinitaly impegnati in giro per l’Italia per illustrare a regioni, consorzi e produttori questo ambizioso progetto. Finalizzato a una ‘rappresentazione democratica’ delle eccellenze vitivinicole italiane a Expo 2015: “In 15 minuti dobbiamo essere capaci di farli innamorare del vino italiano. Per questo abbiamo ideato un percorso emozionale che conduca il visitatore alla conoscenza storica, ambientale e di produzione del vino. Segue un’area più dinamica, dedicata alla promozione e all’assaggio”, spiega Gianni Bruno (in foto a destra), area manager wine&food di Veronafiere. “Purtroppo all’estero l’Italia non è percepita come il paese del vino, un idea che vogliamo contribuire a cambiare – sottolinea anche il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovati (in foto a sinistra) – Non dico che Expo sarà la soluzione a tutti i mali del nostro export, ma sicuramente rappresenta una grande possibilità”. L’incontro è stata anche l’occasione per introdurre il prossimo Vinitaly (22-25 marzo 2015): “La scorsa edizione è stata spettacolare. E per l’anno prossimo abbiamo già individuato diverse migliorie. Una di queste è il fatto che il biglietto diventerà nominale, per cercare di avere un maggiore controllo su chi varca i cancelli della fiera”, spiega ancora Gianni Bruno. “Purtroppo, l’Esposizione Universale e la Pasqua ci hanno costretto ad avvicinare le date con quelle del Prowein. Ma già dal 2016 la manifestazione tornerà ad aprile”.