Export, Indonesia: possibili nuovi controlli per prodotti di origine animale

Milano – L’Indonesia ha notificato al Wto una bozza di decreto relativo a misure di quarantena e di nuovi controlli per i prodotti importati di origine animale. A darne notizia è Assocaseari, secondo cui il testo dovrebbe riguardare tutti i prodotti lattiero caseari destinati al consumo umano. Lo scopo è quello di garantire che tali prodotti importati provengano da animali indenni da malattie e di soddisfare altri requisiti di sanità pubblica. Ogni partita dovrà essere accompagnata da un certificato Halal e da diversi “documenti di quarantena”: Certificato sanitario/veterinario; lettera con i riferimenti emessi dal trasportatore sulle registrazioni della temperatura; lettera con i riferimenti emessi dal trasportatore rispetto all’assenza di contaminazioni durante il trasporto; bile of loading; nota di carico del cargo. Inoltre, è previsto che l’imballaggio sia idoneo agli alimenti e che l’etichettatura riporti alcune informazioni di base tra cui la denominazione, la data di produzione e di scadenza, il tipo e il peso dei prodotti, l’indicazione “Halal” e la “dichiarazione speciale”. Per quanto riguarda la procedura di importazione/quarantena, tutto dipende dal livello di rischio dei prodotti (basso, medio o alto), a sua volta determinato dalla situazione sanitaria nel Paese di origine, dalla possibilità che il prodotto possa essere veicolo di agenti patogeni e dal tipo di trasformazione a cui è stato sottoposto il prodotto. Non è ancora chiaro, tuttavia, se i requisiti siano una novità o se riflettano pratiche già in uso. In merito è possibile inviare osservazioni alla segreteria di Assocaseari entro il 2 aprile.