Fondi agricoli: Commissione Ue taglia 15,9 milioni di euro all’Italia

Bruxelles (Belgio) – La Commissione europea ha deciso di non riconoscere a 16 Stati membri – fra cui l’Italia – 130,6 milioni di euro di finanziamento dell’attività agricola, per carenze di gestione in diversi settori. Tra le criticità riscontrate nel nostro Paese ci sono il mancato rispetto dei termini di pagamento e delle scadenze degli appalti pubblici, le carenze nei controlli di riconoscimento delle organizzazioni di produttori nel settore ortofrutticolo, la mancanza di controlli incrociati nell’ambito dello sviluppo rurale, per evitare un doppio finanziamento per pannelli solari. L’impatto complessivo stimato per l’Italia è di 15,9 milioni di euro e riguarda finanziamenti relativi al periodo 2011-2014. Maglia nera per la Polonia, con un impatto di 29,9 milioni di euro di fondi che verranno esclusi dal finanziamento Ue, seguita dalla Spagna con 26,4 milioni di euro. La decisione riguarda la cosiddetta liquidazione dei conti che la Commissione effettua periodicamente con gli Stati membri per verificare se hanno rispettato le normative europee.