Franciacorta: via libera al Piano territoriale regionale d’area, il primo per una Docg

Milano – Nel corso del Consiglio regionale lombardo dello scorso 18 luglio, approvato in via definitiva il Piano territoriale regionale d’area (Ptra) della Franciacorta. A comunicarlo è una nota del Consorzio della nota Docg del vino, che spiega come si tratti di un “grande risultato fortemente voluto”. Da anni, infatti, l’ente collabora con la Regione e le università di Brescia e Bergamo per dotare il territorio di uno strumento capace di valorizzare al meglio le sue potenzialità ambientali e culturali. Dalla convinzione che l’organizzazione delle risorse locali possa proiettare le enormi potenzialità dell’area su scenari nazionali ed internazionali, la Franciacorta ha promosso la nascita del Prta, il primo piano di governo territoriale dedicato a una Docg, che, approcciandosi a diversi settori, potrà consentire un’efficace sinergia e armonizzazione tra i programmi e i progetti delle varie componenti territoriali. Tra gli obiettivi strategici dichiarati: orientare lo sviluppo del territorio verso la riduzione del consumo di suolo e la rigenerazione urbana/territoriale; promuovere l’attrattività paesaggistica e la competitività territoriale; sostenere un sistema integrato di accessibilità e mobilità sostenibile.