Granarolo si ritira dall’acquisizione di Latterie Friulane

Bologna – Granarolo si ritira dall’acquisizione di Latterie Friulane. L’operazione è sfumata in seguito al voto contrario dei lavoratori, rispetto all’accordo siglato tra il Consorzio friulano, i sindacati e il Gruppo bolognese. “Granarolo prende atto del voto contrario espresso ieri (giovedì 13 marzo, ndr) dai lavoratori di Latterie Friulane rispetto all’accordo sottoscritto dalle organizzazioni sindacali e dal Consorzio, teso a salvaguardare la filiera del latte e la sua trasformazione presso il sito di Campoformido e una quota significativa di occupazione”, si legge in una nota diffusa venerdì scorso dal Gruppo bolognese. “A questo punto, venendo meno uno dei punti essenziali del progetto di Granarolo, viene necessariamente meno l’interessamento per l’operazione”. Si apre quindi la strada per la liquidazione di Latterie Friulane, che attualmente controlla gli stabilimenti di Campoformido (Ud) e Spilimbergo (Pd), in cui lavorano circa 180 persone, da oggi in mobilità.