Grandi salumifici italiani: pronto il polo logistico presso l’interporto di Bologna

Bologna – A partire dalla prossima settimana, Grandi Salumi italiani (Gsi) mette in moto la propria attività logistica all’interporto di Bologna. Presso l’hub emiliano, l’azienda ha a disposizione 30mila metri quadrati a temperatura controllata. L’investimento, che segue quello di qualche mese fa sullo stabilimento di Chiusa, in Valle Isarco, per la produzione di wurstel, ha l’obiettivo di far crescere ulteriormente il gruppo. Come fa sapere Massimo Romani, direttore generale di Gsi, in un’intervista rilasciata oggi a Il Sole 24 Ore, Grandi Salumifici Italiani ha scelto Bologna per dare respiro a una crescita costante che ha portato il gruppo dalle 70mila tonnellate di prodotto del 2007 a oltre 120mila di quest’anno e da 390 a 700 milioni di euro di fatturato. L’obiettivo, ora, come fanno sapere dall’azienda, è di arrivare a un miliardo di euro nel giro dei prossimi cinque anni.