Guido Barilla: “Mai spot con omosessuali”. Oggi le scuse

Milano – “Con riferimento alle mie dichiarazioni rese ieri a La Zanzara, mi scuso se le mie parole hanno generato fraintendimenti o polemiche o se hanno urtato la sensibilità di
alcune persone. Nell’intervista volevo semplicemente sottolineare la centralità del ruolo della donna all’interno della famiglia”. Così Guido Barilla ha prontamente ritrattato la sua affermazione di ieri, nella quale dichiarava che Barilla non avrebbe mai realizzato uno spot con al centro una famiglia omosessuale. “Per chiarezza desidero precisare che ho il massimo rispetto per
qualunque persona, senza distinzione alcuna. Ho il massimo rispetto per i gay e per la libertà di espressione di chiunque – e continua – Barilla nelle sue pubblicità rappresenta la famiglia perché questa accoglie chiunque, e da sempre si identifica con la nostra marca”. La polemica è stata ripresa dalle pagine web di tutto il mondo e si è trasformata in un caso industriale. Sulla propria pagina Facebook, la Buitoni ha scritto: “A casa Buitoni c’è posto per tutti”. E lo stesso ha fatto Garofalo: “Le uniche famiglie che non sono Garofalo sono quelle che non amano la buona pasta”.