Il Consorzio del grana padano chiede i danni ai produttori di Beautiful

Desenzano del Garda (Bs) – “Siamo dispiaciuti e delusi. Una mancanza di rispetto così marcata e gratuita verso un prodotto buono e genuino come il grana padano, apprezzato da adulti e bambini in tutto il mondo come uno dei più illustri ambasciatori del miglior made in Italy, svilisce il nostro impegno e quello di un intero sistema che conta oltre 40 mila soggetti”. Così Stefano Berni (foto), direttore generale del Consorzio del grana padano, commenta all’Ansa la scena della celebre soap opera americana ‘Beautiful’, andata in onda in Italia il 28 aprile, nella quale uno degli attori denigra il formaggio grana padano in favore del parmigiano reggiano. Berni fa sapere che il Consorzio ha incaricato i propri legali americani di contattare i produttori di Beautiful. “Valuteremo il danno al momento debito – conclude Berni – Per ora non abbiamo avanzato richieste di risarcimento. In ogni caso proporrò al Consiglio di amministrazione, che sicuramente accetterà con entusiasmo, di devolvere parte di quanto ci verrà riconosciuto per sostenere, attraverso la Fondazione Francesca Rava Nph Italia Onlus, l’attività dell’ospedale pediatrico Saint Damien di Haiti, che da tempo seguiamo”.