Il Mipaaft destina 700mila euro a 14 progetti contro lo spreco alimentare

Roma – Il Mipaaft ha individuato, su circa 130 proposte, le 14 più meritevoli per accedere al bando di finanziamento rivolto a progetti innovativi finalizzati alla limitazione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze alimentari. Il sussidio, previsto dalla legge contro gli sprechi alimentari, destinerà fino a 50mila euro a ciascun programma selezionato, per un totale di 700mila euro. Enti pubblici o caritativi, università, imprese individuali o reti d’imprese hanno proposto, in particolare, progetti volti a prolungare la data di scadenza degli alimenti, al miglioramento e allo sviluppo di nuove tecnologie di confezionamento, alla creazione di applicazioni e piattaforme digitali, al recupero delle eccedenze nelle varie fasi della filiera, soprattutto per favorire la redistribuzione alle persone indigenti. Il ministro del Dicastero, Gian Marco Centinaio, commenta in una nota: “L’obiettivo è quello di semplificare, velocizzare e coinvolgere tutti i protagonisti della filiera per far sì che il cibo non venga sprecato ma distribuito, invece, alle persone in difficoltà”.


ARTICOLI CORRELATI