In aumento la produzione di pasta nel mondo

Milano – La produzione della pasta nel mondo, negli ultimi 18 anni, è aumentata di quasi il 57% (da 9,1 a 14,3 milioni di tonnellate). 48 i paesi che ne producono quantità superiori alle 1.000 tonnellate (+77%) e 52 quelli con un consumo procapite di almeno 1 Kg all’anno (contro i 30 di 18 anni fa). L’Italia produce ogni anno circa 3,5 milioni di tonnellate di pasta. E nel 2016 il nostro Paese ne ha esportata oltre 2 milioni di tonnellate (+3,4% a volume e quasi -2% a valore, per 2,3 miliardi di euro). I dati di Aidepi, l’Associazione dell’industria del dolce e della pasta italiane, indicano inoltre che gli italiani restano i maggiori consumatori (24 Kg pro capite), seguiti da Tunisia (16 Kg), Venezuela (12 Kg), Grecia (11,2 Kg), Svizzera (9,2 Kg), Usa e Argentina (8,8 Kg), Iran e Cile (8,5 Kg) e Russia (7,8 Kg). In quest’ultimo Paese – in cui sono attivi anche De Cecco, Barilla e Colussi – la produzione cresce a ritmi elevati.

Tags: , , ,